TROFEO RALLY TERRA
VIDEO
ESPANDI
CALENDARIO   2016
16/04/2016
LIBURNA TERRA
29/05/2016
RALLY ADRIATICO
10/07/2016
RALLY DI SAN MARINO
18/09/2016
IL NIDO DELL'AQUILA
01/10/2016
RALLY COSTA SMERALDA
30/10/2016
RALLY VAL D'ORCIA
18/09/2016
PARTITO IL 3° NIDO DELL'AQUILA
Alle 8.01, come da tabella di marcia, è scattato dalla pedana collocata in Piazza Umberto 1° a Nocera Umbra, il 3° Nido dell'Aquila, quarto appuntamento del Trofeo Rally Terra, nonché gara di apertura del Challenge Raceday Rally Terra.
Nocera Umbra, sotto una leggera pioggia che è comparsa a tratti, ha salutato la carovana del rally che si è diretta sulla prova speciale di apertura, "Lanciano", di km 6,80. Il primo tratto cronometrato si è presentato con tutte le sue insidie, vista la complessità delle salite e discese molto tecniche, unite spesso ad una sede stradale stretta, con però addirittura qualche sprazzo di sole comparso sulla bella e difficile prova di apertura. Migliore prestazione per l'ottimo Andrea Dalmazzini, in coppia con Giacomo Ciucci, al volante della Peugeot 207 Super2000 del Power Car Team. 5'40"5 il suo tempo, davanti al veloce Francesco Fanari, alle note Stefanelli, che alla guida della sua Ford Fiesta R5, ha accusato un ritardo di 10"8. Terzo tempo per la Ford Focus Wrc di Luciano Cobbe, alla sua destra Turco, primo fra gli iscritti al Challenge Raceday Rally Terra, che ha invece chiuso con un ritardo di 11"9. Stesso distacco per Nicolò Marchioro, navigato da Marchetti, che con la Peugeot 208 R5, sempre targata Power Car Team, ha sopravanzato l'esperto e veloce Gigi Ricci, alla sua destra Pfister, che ha saputo limitare al minimo la differenza di potenza della sua pur ottima Subaru Impreza STI Gr. N, contenendo il distacco in 13"8. I primi quattro equipaggi rispecchiano anche la classifica degli iscritti al Challenge Raceday Rally Terra. Sesto tempo assoluto per il leader provvisorio del TRT, Daniele Ceccoli, alla sua destra Capolongo, che con la sua Skoda Fabia Super2000 ha pagato alla testa della prova 15". Il sammarinese ha dichiarato alla partenza di non voler forzare il ritmo nel primo giro. Settimo tempo per Versace, in coppia con Cristina Caldart, al volante della sua Ford Fiesta R5, a 16"7. Ottavo Bentivogli, alle note Cecchi, alla guida di una Subaru Impreza, nono Diana-Mini, in gara con una Peugeot 207 Super2000, top ten chiusa da Bedini-Pollicino, Mitsubishi Lancer. Dalla prova di "Lanciano" a quella di "Monte Pennino", dove arriva una prima importante sorpresa: Daniele Ceccoli si ritira in trasferimento a causa di problemi al motore della sua Skoda Fabia. Fuori da giochi il leader del campionato, semaforo verde per i suoi diretti avversari. Miglior tempo sul "Monte Pennino" per la potente Ford Focus Wrc di Luciano Cobbe, 7'00" il suo tempo. Bravo però il secondo classificato, Dalmazzini, che con la Peugeot Super2000 molto meno prestazionale, vista anche la tanta salita della speciale, contiene lo svantaggio a soli 4"7. Terzo Federico Della Casa, in coppia con Pozzi, bravo a gestire la sua Citroen Ds3 R5, a 7"5 dalla vetta. Quarto Luca Hoelbling, alla sua destra Fiorini, che alla guida della Skoda Fabia R5 paga 11"1. Quinto tempo per Marchioro, evidentemente ancora non completamente a suo agio con la Peugeot 208 R5 di Munaretto. Sesto Fanari davanti a Ricci, poi Succi, Bentivogli e Gandolfo. Dopo due prove speciali, completato il primo giro, con gli equipaggi che stanno rientrano al parco assistenza di Nocera Umbra, la situazione è la seguente: in testa Dalmazzini, con un vantaggio di 7"2 nei confronti di Cobbe. Terzo posto per Fanari, 20"2 il suo distacco, con Marchioro molto vicino, quarto assoluto a 21"2. Questi equipaggi rispecchiano anche le prime quattro posizioni del Challenge Raceday Rally Terra. Quinto assoluto Gigi Ricci a 26"9 dalla vetta, mentre sesto ritroviamo Luca Hoelbling a 29"5. Settimo assoluto Bruno Bentivogli, quinto anche nel Challenge Raceday, a 36"5, mentre ottavo assoluto è Andrea Succi, 37"1 il ritardo; nona posizione per Piergiorgio Bedini, 40"1 dal leader provvisorio Dalmazzini; top ten chiusa da Paolo Diana, 41"6 il suo distacco. Equipaggi ancora per pochi minuti in parco assistenza, pronti per affrontare il secondo giro.
 
TAGS
Rally, Terra,
 
Bookmark and Share
RASSEGNA STAMPA
Rassegna stampa 2016
INFORMAZIONI
Albo d'oro
TWITTERSEGUI
NEWSLETTER
Iscrizione alla newsletter ufficiale.
E-mail:
Lingua: Italiano Inglese
  
Rally
CIR
CIWRC
CIRT
STORICHE
CROSSCOUNTRY
CIREAS
CIFuoristrada
CIGE
Velocità
CIGT
CIVM
F4
CIT
CITTCS
CISP
SLALOM
CIVSA
formula-challenge
Karting
CIK
ACI Sport S.p.A. a socio unico - Via Solferino, 32 - 00185 ROMA - Tel: 06 44341291 - Fax: 06 44341294 - P. IVA: 0630 140 1003